Nell'arte dolciaria sarda tradizionale l’uso dell’abbamele era previsto in svariate preparazioni come, giusto per citare le principali: su pani de sapa (pane di sapa), tipico dolce pasquale; is pabassinus (dolce rituale per la festività di tutti i santi); is tiliccas.

Ma qualora non s’intenda percorrere la strada de “is maistus drucceris” sardi, dei maestri dolciari sardi, potete provarla con un buon aceto di vino per comporre una vinaigrette da mettere su un’insalata amara mista; oppure un filo su una ricotta fresca di pecora; su tutti i gelati; su un formaggio acido; sullo yogurt; a dolcificare con il suo sentore caramellato una cioccolata calda amara.

.